BRUNCH DOLCI

Un goloso pain perdu a colazione.

Questo nome “Pain Perdu” mi ha sempre affascinato, mi ha sempre fatto pensare a qualche cosa che si è perso e ha bisogno di essere ritrovato. Mai qualche cosa di veramente triste, magari solo un po’ malinconico, ma io tutto sommato mi ci ritrovo nella malinconia, quella sottile che provi quando ripensi all’infanzia.
Ho sempre associato il pain perdu ai bimbi sperduti di Peter Pan, chissà perchè, ma nella mia mente le due cose si sono sempre sovrapposte. Un misto di infanzia, di spensieratezza, di nostalgia delle cose buone e semplici.
Così, per la colazione di questa domenica, avendo sempre montagne di pane raffermo, mi sono persa…tra uova, latte e burro e ne è uscito questo goloso Pain Perdu.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:
-8 fette di pane raffermo
-2 uova
-500 ml di latte intero
-mezzo baccello di vaniglia
-3 cucchiai di zucchero di canna
-2 cucchiai di farina
-burro per friggere

PER GUARNIRE:
-Zucchero a velo (in alternativa cannella in polvere)
-Frutta a piacere (leggermente acidula per contrapporsi alla dolcezza del pane)
-Miele o Sciroppo d’acero (facoltatitvi)

Tagliate con la punta del coltello per il lungo il mezzo baccello di vaniglia, con la punta del coltello raschiate l’interno in modo da estrarre tutti i semini neri, che metterete nel latte. Sbattete a mano le 2 uova con lo zucchero, aggiungete il latte continuando a sbattere ed infine la farina.

Quando il composto sarà bello amalgamato e cremoso, tagliate il pane raffermo a fette di circa 2 o 3 centimetri di spessore. Inzuppatelo nel composto di uova e latte e friggetelo in una ampia padella, 2 fette alla volta, con una noce di burro. Friggete un paio di minuti per parte, la fetta deve diventare dorata e con una piccola crosticina sui bordi.

Tamponate con carta cucina le fette, in modo da eliminare l’esubero di burro e impiattate, una spolverata di zucchero a velo, frutta fresca e un filo di miele…e vi sentirete in paradiso.

Consiglio:  dopo aver fritto 2 fette, spegnete il fuoco, passate la padella con della carta cucina per togliere il residuo di burro e ricominciate con le 2 fette successive, in modo che il burro sia sempre nuovo e non si bruci.

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Maltagliati alla senape con pancetta e agretti