SECONDI PIATTI

La Bouillabaisse con salsa Rouille ad accompagnare, di Pane e Acqua.

Di zuppe di pesce ne faccio parecchie, mi piacciono e vengono sempre bene, 
cerco di non complicarmi troppo la vita nella scelta degli ingredienti e di solito sono un successo in tavola,
Dopo la vacanza francese, la scelta è caduta su un noto classico, la bouillabasse, 
è vero questa volta sono stata nella Francia del nord e questa zuppa è tipica della zona della Provenza,
  Marsiglia in particolare, ma credo che valga lo stesso no? 
Ci sono passata l’anno scorso e ancora non avevo omaggiato il blog e i lettori che passano da queste parti 
a trovarmi di questo profumatissimo piatto.
La ricetta non è da considerarsi la versione originale, ma una personale rivisitazione.
L’aggiunta di erbe aromatiche, semi di finocchio, l’anice o il Pernod, 
donano alla zuppa una punta di freschezza particolare e unica.
Ingredienti per 4 persone:
-500 g tra cozze e vongole fresche
-400 g di gamberi puliti (potete usare gli scarti per preparare il brodo di pesce)
-400 g circa di filetto di pesce (nasello, salmone…a scelta o anche differenti)
-2 cipollotti tagliati a rondelle sottili
-2 gambe di sedano tagliate sottili
-1 cipolla grande affettata finemente
-2 spicchi di aglio schiacciati e tritati 
-1 cucchiaino di semi di finocchio 
-1 cucchiaino di semi di anice (se avete il Pernod lo usate al posto dei semi, mezzo bicchierino)
-1 cucchiaino di zafferano in polvere (se avete i pistilli meglio ancora)
-1 cucchiaio di doppio concentrato di pomodoro
-1 lattina di polpa di pomodoro (3 o 4 pomodori freschi)
-1 bicchiere di vino bianco secco
-1 l di brodo di pesce (ne ho sempre in freezer preparato con gli scarti del pesce, le teste e gusci dei gamberi)
-qualche bel rametto di timo fresco)
-il succo di un’arancia
-1 pizzico di peperoncino in polvere (se volete, ma la zuppa è molto buona e saporita anche senza)
-6 cucchiai di olio EVO
Se non avete a disposizione il brodo di pesce, potete mettere in una pentola con 1,5 litri d’acqua, gli scarti dei gamberi, una carota e mezza gamba di sedano e fate bollire fino a che non si sarà ristretto alla quantità che serve per la nostra ricetta, poi lo filtrate con un colino a maglia fine e lo tenete da parte.
In una capiente pentola, fate scaldare l’olio e aggiungete la cipolla tritata, l’aglio, i semi di anice e finocchio,
i rametti di timo,  il concentrato di pomodoro e il sedano, mescolate e fate insaporire per qualche minuto.
Aggiungete la polpa di pomodoro, se lo desiderate il pizzico di peperoncino, mescolate bene e lasciate cuocere a fuoco lento per 10 minuti a fiamma non troppo alta.
Alzate la fiamma, sfumate con il vino bianco,
 abbassate nuovamente la fiamma e fate cuocere ancora per altri 10 minuti.
Aggiungete il brodo e il succo d’arancia e fatelo bollire dolcemente coperto, fino a che si sarà leggermente ristretto, potrebbe impiegare circa 15 minuti, ma andate anche un po’ ad occhio e vostro gusto…dipende da quanto volete brodosa la zuppa, vi assicuro che il brodetto è fantastico con il pane.
A questo punto unite le cozze e le vongole e quando saranno quasi tutte aperte, circa 5 minuti,
 aggiungete i gamberi  altri 2 o 3 minuti ed infine, per ultimi i filetti di pesce,
 in quanto si cuociono in pochissimo tempo e se li lasciate troppo si ridurrebbero in poltiglia.
Spegnete il fuoco, lasciate leggermente riposare con un coperchio e servitela nei piatti fondi con delle belle fette di pane tostato, una baguette tagliata a fette o del pane casereccio a scelta 
e guarnite con abbondanti rondelle di cipollotto fresco.
A quanto pare questa famosissima zuppa si serve accompagnata da una salsina che si chiama Rouille, 
una sorta di maionese molto saporita, da spalmare sui crostini di pane, di questa salsa se ne vedono molte versioni, anche con l’aggiunta della mollica di pane e di latte,
 io l’ho preparata nel modo più semplice e basico, devo dire ottima.
Ingredienti per una ciotolina di salsa Rouille:
– 2 tuorli d’uovo a temperatura ambiente
– 1 pizzico di zafferano
– 1 bicchiere di olio Evo (o anche di semi o entrambe a metà)
– un pizzico di sale
– 1 o 2 spicchi di aglio pelato e senza germoglio
– un pizzico di  peperoncino 
– un cucchiaio di succo di limone
Nella ciotola del robot  da cucina tritate l’aglio, unite i tuorli d’uovo e iniziate a lavorarli con la funzione “maionese”, pian piano aggiungete l’olio lo zafferano, il sale e il  peperoncino, tritate fino 
ad ottenere una crema liscia e omogenea, iniziate ad aggiungere l’olio di semi una goccia alla volta e a seguire sempre poco alla volta quello EVO, aggiungete il peperoncino e continuate ad incorporare olio fino ad ottenere una crema densa, aggiungete sempre frullando il succo di limone ed infine un pizzico di sale.
Essendo realizzata con i tuorli freschi sarebbe meglio consumarla subito, in ogni caso la potete conservare un giorno in frigorifero, coperta.

You Might Also Like...

27 Comments

  • Reply
    Claudia
    31 agosto 2014 at 17:46

    Io invece son negatissima con le zuppe.. ma col pesce in generale.. Mi pare la tua abbia un ottimo aspetto! Io porto il pane fatto da me ok??? baciotti

  • Reply
    Manuela e Silvia
    31 agosto 2014 at 18:00

    Buonissima questa zuppa! è da tanto che ci ripromettiamo di prepararla anche noi..la tua ci sembra un'idea proprio da copiare 😉

  • Reply
    marina riccitelli
    31 agosto 2014 at 18:03

    Una zuppa di pesce con il succo d'arancia mi fa venire l'acquolina in bocca immediatamente! E' molto bella ed ha un aspetto molto gradevole ed invitante! Ciao, buona serata

  • Reply
    Michela Sassi
    31 agosto 2014 at 18:39

    Io amo le zuppe e la tua è assolutamente divina…. che meraviglia, bravissima!
    Buona serata!

  • Reply
    Sara L'arcobaleno di Sara
    31 agosto 2014 at 19:01

    Ciao Cristina,
    io adoro le zuppe, ma ne preparo poche, questa sembra squisita, viene voglia di mangiarla anche dalle foto!
    complimento
    ciao
    Sara

  • Reply
    Emanuela Martinelli
    31 agosto 2014 at 19:29

    La zuppa di pesce già mi pace di per sè anche quando è semplicissima, ma questa ha veramente una marcia in più, ne stò sognando il gusto e il profumo, bellissima ricetta! A presto Manu

    • Reply
      paneacqua
      3 settembre 2014 at 10:39

      Ciao Emanuela,
      e poi anche questa è semplice tutto sommato…metti dentro e cuoci…;-)
      Un bacione,
      Cri

  • Reply
    Anima Paleo
    31 agosto 2014 at 19:31

    Ricetta invitante e particolare, bellissime le foto!! Buona serata! Morena

    • Reply
      paneacqua
      3 settembre 2014 at 10:29

      Grazie, detto da te che fai foto magnifiche è un complimento veramente lusinghiero. <3
      Cri

  • Reply
    Chiarapassion
    31 agosto 2014 at 20:41

    Cristina che bello ripassare da te a salutarti e vedere le tue bontà. Quest'estate "ho viaggiato con te" e mi piaciuto tanto vedere i posti che visitavi, ora mi gusto la tua bellissima zuppa di pesce.
    Notte
    Enrica

    • Reply
      paneacqua
      3 settembre 2014 at 10:30

      Ma ciao bella donna, sono felice che sia stata un po' con me durante il mio giretto.
      Un bacino,
      Cri

  • Reply
    Ale
    31 agosto 2014 at 22:14

    Ciao cri, che meraviglia questa zuppa di pesce e che belle foto! Grande! Un bacione!

    • Reply
      paneacqua
      3 settembre 2014 at 10:28

      Ma grazie Ale, sei super gentile e carina!
      Cri

  • Reply
    Lara Bianchini
    1 settembre 2014 at 7:10

    che foto bellissima, mi fa sentire il profumo di questa splendida zuppa… Mi porti in francia con te la prossima volta???

  • Reply
    La Cassata Celiaca
    1 settembre 2014 at 11:13

    la adoro!!!! grazie Cristina, in questi giorni mi stai facendo deliziare! un bacio

    • Reply
      paneacqua
      3 settembre 2014 at 10:27

      Ciao Sonia,
      ma grazieee! 😉
      Cri

  • Reply
    Roberta Morasco
    1 settembre 2014 at 15:17

    Adoro anch'io le zuppe di pesce!!
    Questa è uno spettacolo Cri, mi tocca copiare e provare a farla!!!
    Che foto hai fatto!!! Bellissime e il piatto mi piace troppo!!! 😉
    Baciotti!!! <3
    n.b. mangiate prosciutto anche per me mi raccomando…che invidia, verrei di corsa 🙁

    • Reply
      paneacqua
      3 settembre 2014 at 10:27

      Ah ah Roby, no no il prosciutto non si tocca, è delle cape!!!!
      Cri

  • Reply
    Sara Drilli
    1 settembre 2014 at 20:25

    Mi fa venir fame e mi ricorda tanto quello che abbiamo mangiato insieme…piatto di cozze, buono ma non spettacolare come il tuo piatto. Complimenti criiiiiiiiiiiii….da provare! Salsina facile compresa! :*

    • Reply
      paneacqua
      3 settembre 2014 at 10:26

      Ciao Sara,
      quella che abbiamo mangiato insieme era tipica del nord della Francia…questa del sud…si spazia! 😉
      Bacioni,
      Cri

  • Reply
    Giovanna Hoang
    3 settembre 2014 at 9:54

    Cristina voglio venire a cena da teeeee! Me la prepari?

    • Reply
      paneacqua
      3 settembre 2014 at 10:25

      Ciao Gio, ma certamente!!! <3

  • Reply
    paneamoreceliachia
    6 settembre 2014 at 8:27

    E certo che vale!!! Buonissima da preparare e gustare con bel bianco! Già mi ci vedo!!!
    Ti abbraccio e mi scopiazzo la ricetta.
    Alice

  • Reply
    Lisa F
    20 settembre 2014 at 16:40

    Che bella ricetta complimenti !

  • Reply
    Erika (giochidizucchero)
    2 febbraio 2015 at 17:22

    Che bello qui Cristina!!! Bravissma, delizioso il tuo nuovo blog! Ti abbraccio cara, a presto! <3

  • Reply
    Andrea
    2 febbraio 2015 at 20:08

    Mi piace moltissimo la zuppa di pesce e mi incuriosisce parecchio la salsa rouille. Due specialità ghiottosissime! Brava

Leave a Reply

CONSIGLIA Brownies con zenzero e nocciole