EVENTI

Le mamme hanno festeggiato

Ecco, anche quest’anno è passata la festa della mamma,
fino all’anno scorso arrivava il classico lavoretto fatto a scuola…
la poesia, il pensierino, il disegno, il portacandele fatto con il das,
il piatto decorato con il decupage…ma quest’anno… NO !
Leo, il mio figlio più piccolo, 
è in prima media e non si fanno più queste cose,
 ed io mi scopro nostalgica, è finita un’epoca,
si cresce, si invecchia!
Quindi ho deciso di festeggiare con le mamme,
 la mia e quella di mio marito con una torta degna di questo nome,
ci si deve pur consolare no??!
Non avendone mai fatta una di questo genere, sono andata sul sicuro,
ho comprato il pan di spagna già fatto
eh si…lo so…
non è la stessa cosa di quello fatto in casa…noooo orroreee…ecc ecc,
però non potevo rischiare un patatrac, non avendolo mai fatto.
Nonostante questo il risultato è stato veramente incredibile, mi congratulo da sola.
La prossima volta lo farò io,
prometto,
 e mi eserciterò a fare i ciuffetti di panna,
in effetti stavolta mi sono venuti un po’ tremolanti e irregolari.
Per le dosi sono andata ad occhio, cercherò di essere più precisa possibile.
Ingredienti:
1 confezione di Pan di spagna (3 dischi)
– 2 confezioni di panna fresca da 500 ml
– 1 cestino di mirtilli
– 1 cestino di more
-10/12 fragole di media grandezza
– 2 fette di ananas
– 4 o 5  cucchiai di zucchero a velo (a discrezione)
– 1 pacchetto di biscotti Lingue di gatto
– 200 ml di alchermes
– 300 ml di acqua
– 200 g di zucchero semolato
Come prima cosa ho messo in frezeer per almeno mezz’ora le 2 confezioni di panna,
 ho preparato la bagna per il pan di spagna facendo bollire, per 10 minuti circa,
300 ml di acqua con 200 g di zucchero,
quando si è raffreddato ho aggiunto 200 ml di alchermes.
Ho montato la panna, bene, bene, aggiungendo lo zucchero a velo, ne ho messo circa 4 o 5 cucchiai, ma conviene assaggiare per regolarsi secondo il proprio gusto.
Ho posizionato il primo disco di pan di spagna sul piatto e l’ho inzuppato,
aiutandomi con un cucchiaio, con il misto di acqua e alchermes.
Con una spatola ho spalmato il primo strato di panna
e ho aggiunto qua e la pezzetti di ananas,
ho coperto con il secondo disco di pan di spagna,
 ho inzuppato anche questo con la bagna e
 spalmato ancora con la panna e aggiunto alcuni mirtilli distribuendoli su tutta la superficie.
Ultimo disco inzuppato
e finalmente ho coperto tutto con la panna, compreso il lato.
E ora il divertimento!
Ho tagliato le fragole in 4 spicchi
e ho iniziato ad alternarle sul lato con dei biscottini di tipo lingue di gatto,
finito tutto il bordo, ho inizato a decorare la torta partendo dal centro.
Esaurite le fragole ho fatto i ciuffetti di panna tra uno spazio e l’altro,
su cui ho appoggiato dei bei mirtilli
Infine le more e i pezzetti di ananas.
Non era perfetta, si vede anche dalle foto,
ma il successo è stato strepitoso, come prima volta niente…niente male!

You Might Also Like...

6 Comments

  • Reply
    paola
    14 maggio 2012 at 16:56

    Mi avevano detto che era molto bella..e anche buona …ma non credevo così…mia cara pasticcera!!!!!
    Veramente complimenti!!!!

  • Reply
    paneacqua
    14 maggio 2012 at 17:10

    Ciao PAOLA!!! Visto che roba!!!
    Certo le blogghiste più esperte mi uccideranno, pan di spagna confezionato è un sacrilegio…però ti assicuro che era tutto più che ottimo, e poi è stata la prima volta, non potrò che migliorare!!!!!! ;-))))

    Baci, Cri

  • Reply
    cristina
    14 maggio 2012 at 20:27

    Una torta degna di una vera pasticcera!!! E' bellissima!! E doveva essere anche molto buona. Bravissima! Cri

    • Reply
      paneacqua
      15 maggio 2012 at 8:01

      Ciao Cri, è stato un divertimento!
      😉

  • Reply
    LaFra
    15 maggio 2012 at 11:26

    Brava Cri! vien voglia di affondare le dita nella panna e rubare un succoso mirtillo!
    Anche a me quest'anno è mancato il lavoretto per la festa della mamma, ma in prima elementare i bimbi sono molto impegnati a consolidare la loro alfabetizzazione… sarà per l'anno prossimo!
    😉

    • Reply
      paneacqua
      4 ottobre 2012 at 9:29

      Ciao Fra,sono imperdonabile…ho visto solo ora il tuo commento!!!!! Beh quindi a questo punto…quest'anno arriverà anche il lavoretto, in seconda l'afabetizzazione è consolidata…;;;-)
      Cri

Leave a Reply

CONSIGLIA Risotto al salto