PIATTI UNICI

Seattle e dintorni…zuppa di mais e patate

Oggi a pranzo, ispirata dal libro di Rachel Lee,
ho preparato questa zuppa che si trova nel capitolo “Seattle e dintorni”.
Non ci sono mai stata, ma sono veramente affascinata da Seattle,
dalla sua architettura e
dalla lussureggiante natura che la circonda
tanto che il soprannome ufficiale della città è Emerald City…bellissimo..
e poi mi piacciono le zuppe…
 Questa è risultata essere veramente deliziosa,
gli ingredienti li ho leggermente cambiati rispetto all’originale
e ora ve la voglio proporre.
Ingredienti per 6 persone:
-300 g di mais (in scatola va benissimo)
-700 g di patate tagliate a cubetti di circa 2.5 cm di lato
-150 g di pancetta affumicata a dadini (da conservare 50g per guarnire)
-2 porri tritati finemente (solo la parte bianca e verde chiaro)
-3 scalogni tritati finemente
-2 gambi di sedano tritati finemente
-2 cucchiai di burro
-1 foglia di alloro
-1 spicchio d’aglio tritato finemente
-3 cucchiai di vermouth secco
-mezzo bicchiere di vino bianco secco
-3 cucchiai di prezzemolo tritato finemente
 (tenetene da parte un po’ per guarnire)
-1 cucchiaio di timo fresco
-1/2 cucchiaino di sale e 1 cucchiaino di pepe nero
-1,25 l di brodo
-200 ml panna
Consiglio di sbucciare…tritare…dosare…
 tutti gli ingredienti e poi partire con la preparazione.
In una pentola capiente fate rosolare 150 g di pancetta,
quando sarà dorata e avrà rilasciato il grasso, tenetene da parte 50g e al resto
unite i porri, gli scalogni, il sedano e il burro.
Girate le verdure a fuoco basso
in modo che si ammorbidiscano senza bruciare, per circa 10 minuti.
Unite l’alloro, l’aglio, le patate e il mais.
Mescolate bene e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
Unite il vermouth e il vino bianco e lasciateli sfumare.
Aggiungete gli aromi, il pepe, il sale e coprite con il brodo,
alzate la fiamma per portare ad ebollizione,
poi abbassate al minimo e lasciate sobbollire la zuppa per 1 ora,
controllate la cottura delle patate, devono essere tenere, ma non spappolate.
A questo punto unite la panna, mischiate,
regolate di sale e servite la zuppa calda con una spolverata di prezzemolo tritato
e la pancetta  rosolata che avete tenuto da parte.
Ho aggiunto, da parte, un paio di fette del mio pane nero!

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    CONSIGLIA Crostatine alle pesche con crema di ricotta e quinoa